null

BALLARINI PER L'AMBIENTE In Ballarini, fin dal 1889, siamo attenti alla sostenibilità, amiamo il territorio, e rispettiamo l’ambiente. Il desiderio di lasciare alle prossime generazioni un pianeta migliore ci spinge a pensare al futuro dell’ambiente e delle persone intorno a noi.
Saltare a:
BALLARINI LOVE FOR PLANET

#LOVEFORPLANET

Con il marchio Love for Planet, vogliamo condividere con tutti i nostri clienti il nostro impegno per la sostenibilità, ma anche renderli consapevoli dell’impatto che anche le loro scelte quotidiane possono avere sul futuro dell’ambiente e del pianeta.

A Rivarolo Mantovano, tra Mantova e Cremona, la sostenibilità esiste da molto prima che diventasse un termine di moda: già nel 1889, quando Paolo Ballarini decise di fondare la ditta Ballarini Paolo & Figli S.p.A., il rispetto per il territorio e le persone erano sentimenti così radicati nella cultura contadina da essere dati quasi per scontati.

Sebbene la produzione di pentolame in metallo si svolgesse secondo le tecnologie disponibili e la sensibilità ambientale del tempo, l’Azienda si impegnò da subito a migliorare i propri standard qualitativi, spinta dall’ambizione di produrre pentole che ripagassero la fiducia dei clienti con le prestazioni in cucina e la loro lunga durata.

Oggi, 130 anni dopo, Ballarini è tra le poche aziende del settore ad aver ottenuto la certificazione dei sistemi di gestione ambientale (ISO 14001:2015), a conferma dell’impegno che mette da sempre in questa direzione.

Ballarini logo evolution

BALLARINI PER L'AMBIENTE

L’aspetto ambientale, sempre in equilibrio con quello produttivo, ha valso all’azienda l’ottenimento della certificazione per l’impatto ambientale già nel lontano 2004. Un valore sentito anche quando il tema della sostenibilità era ancora ben lontano dall’essere percepito come un bisogno primario. Considerato tra gli asset aziendali di importanza strategica, l’impegno verso la sostenibilità ambientale si esprime in due specifiche direzioni: prodotto e processo produttivo.

Il premio, assegnato il 14 novembre a La Triennale di Milano nell’ambito dell’evento organizzato dal Corriere della Sera da titolo “L’Economia del futuro”, ha valorizzato le aziende che hanno investito in innovazione per la sostenibilità ambientale degli imballaggi. Ballarini è stato premiato per l’ottimizzazione dello sfruttamento della carta necessaria per la realizzazione dell’imballaggio primario del 22%. Tale intervento interesserà progressivamente circa il 28% dell’intera produzione aziendale con un risparmio globale annuo, a parità di pezzi prodotti, di 59 tonnellate di carta, già proveniente da riciclo al 90%.

Frutto del percorso di sensibilizzazione che ha interessato i migliori sette Istituti alberghieri pubblici nel corso dell’anno scolastico 2016/2017 relativamente alle tematiche gusto, salute, sostenibilità. Per ogni scuola sono state selezionate le tre ricette migliori per un totale di 21 ricette che formano il contenuto della pubblicazione.

Riduzione dei consumi di gas e delle relative emissioni destinati al riscaldamento di ambienti di lavoro tramite il recupero dell’energia termica prodotta dall’impianto di trattamento delle emissioni in atmosfera.

Nel corso del 2019 Ballarini ha raddoppiato la capacità di trattamento dell’impianto di depurazione delle acque. L’intervento, realizzato a scopo preventivo, permette all’azienda di garantire il rispetto dei limiti di legge relativi allo scarico anche in caso di incrementi produttivi e monitorare costantemente tutti i parametri di processo. Il controllo e la gestione ottimizzata dell’acqua hanno influenze positive anche sul processo produttivo: il 20% dell’acqua viene recuperata e reimmessa nel ciclo industriale riducendo così l’impiego di riserve idriche.

Assegnazione a Roma a Palazzo Montecitorio, del Premio 100 Eccellenze italiane. Un riconoscimento che valorizza le esperienze culturali, artigianali, industriali e tecniche del nostro Paese, che ha confermato Ballarini tra le massime espressioni del Made in Italy e ambasciatrice di qualità in tutto il mondo.

Ottimizzazione dello sfruttamento della carta necessaria per la realizzazione dell’imballaggio primario del 22%. Tale intervento interesserà progressivamente circa il 28% dell’intera produzione aziendale con un risparmio globale annuo, a parità di pezzi prodotti, di 59 tonnellate di carta, già proveniente da riciclo al 90%.

Il Congresso mondiale dedicato al mondo dell’Hotellerie vede da sempre la partecipazione delle migliori scuole provenienti da tutto il mondo. Ospitato in Italia, il 56° Congresso EUHOFA International ha visto presenziare le top school provenienti da Australia, Belgio, Canada, Cina, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Inghilterra, Kenya, Lussemburgo, Messico, Nepal, Olanda, Russia, Slovenia, Spagna, Svizzera, Sud Africa, USA, Zambia.

Il progetto “Cucina la Salute con gusto” entra nel mondo dell’educazione e della formazione scolastica, facendo il suo ingresso negli Istituti alberghieri, dove si formano i futuri chef che dovranno sempre più avere nel proprio bagaglio formativo le tre parole chiave gusto, salute e sostenibilità. Sette gli Istituti alberghieri selezionati dopo un’attenta valutazione effettuata da Apci su tutto il territorio nazionale.

Il progetto “Cucina la salute con gusto” vince GrandesignEtico International Award con la seguente motivazione: Per aver saputo unire le “vie maestre” della tradizione culinaria italiana: gusto, salute, sostenibilità, in un progetto con la collaborazione di APCI, Andid e Lifegate, capace di tutelare i valori della tradizione più autentica e di introdurre quegli aspetti di rinnovamento qualitativo indotti dalla ricerca, dalla tecnologia e dell’aggiornamento dei gusti del pubblico.

Esposizione Universale EXPO 2015 – Dopo oltre un secolo l'Italia torna ad ospitare l’Esposizione Universale. Per la prima volta nella storia il tema di riferimento è l’alimentazione, a 360 gradi. Il progetto "Cucina la salute con gusto", ideato appositamente da Ballarini per Expo Milano 2015, vanta un’ampia collaborazione con importanti associazioni ed aziende italiane e rappresenta la perfetta sintesi culturale degli obiettivi e dei traguardi raggiunti dall’azienda mantovana nel lungo percorso a tappe che ha preceduto l’appuntamento internazionale. Guarda il video!

In concomitanza con l’attesissimo ed imperdibile appuntamento internazionale di Expo 2015, Ballarini esprime il desiderio di raccontare e raccontarsi, lungo un viaggio “gastronomico-culturale” per descrivere la stretta sinergia fra tradizione gastronomica, tecnologie produttive all’avanguardia e sostenibilità ambientale, tutto rigorosamente made in Italy. Guarda il video!

Obiettivo raggiunto! Le collezioni di pentole ecosostenibili Greenline e Green Home hanno contribuito alla creazione e tutela di oltre 2.268.764 mq di foreste in crescita nelle riserve naturali del Costa Rica e Madagascar le cui foreste vantano una concentrazione di biodiversità uniche al mondo. Questo è stato possibile grazie a Impatto Zero®, il progetto di LifeGate che calcola, riduce e compensa le emissioni di CO2 generate da attività, prodotti, servizi ed eventi contribuendo alla creazione e alla tutela di foreste in crescita in Italia e nel mondo. Approfondisci diu più! 

Basato su tre parole chiave, Gusto, Salute, Sostenibilità, il progetto si sviluppa come un approfondito confronto di competenze scientifiche e tecniche fra quattro realtà di primissimo piano, che per la prima volta in assoluto scelgono di collaborare attivamente: Associazione Professionale Cuochi Italiani (APCI), Associazione Nazionale Dietisti (ANDID), LifeGate and Ballarini. Tali realtà mettono a disposizione le proprie competenze ponendo al centro le necessità dell'essere umano. Il fine comune è diffondere messaggi corretti, condivisi e applicabili a differenti livelli, sulla mensa degli italiani e, più in generale, nelle diverse realtà della ristorazione, promuovendo corrette abitudini alimentari, anche in chiave salutistica ed ecosostenibile. Il progetto vede anche l’impegno di alcune importanti imprese alimentari: La Molisana, Granarolo, Monini, Mutti, Orogel, aziende che da sempre investono in tecnologia, ricerca e innovazione.

Anche i pallet sono parte del prodotto e hanno un ruolo importante, come imballaggio terziario, nella coerenza e tutela del prodotto stesso. Dal 2014 tutti gli utensili Ballarini che necessitano essere spediti su pallets a perdere vengono trasportati su Greenpallet, prodotti con legname certificato Pefc e Fsc.

Radiant è l’ultimo brevetto Ballarini per fondi a induzione: consente il quasi totale utilizzo dell’energia elettrica erogata ed eccellenti performance in termini di stabilità del fondo. In base ai capitolati dettati da LGA, il brevetto RADIANT è il primo fondo Ballarini che passa i criteri di concavità in relazione agli spessori di applicazione più bassi in assoluto: ne consegue un utilizzo più ridotto di alluminio e un ottimo risultato in termini di competitività economica.

L’azienda è da sempre attenta a mantenere il proprio impianto di depurazione delle acque reflue adeguato per struttura e dimensione. Lo scarico avviene in pubblica fognatura (Tab.3 – Allegato 5 – DLGS 152/2006 e s.m.i.).

Ballarini implementa le misure antinquinamento attivando un postcombustore in grado di eliminare anche le residue emissioni inquinanti rientranti comunque nei parametri di legge.

Un format di ben 18 laboratori per l’infanzia hanno valso a Ballarini il titolo di “Partner culturale” alla 10^ edizione della fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili.

Linea prodotta con filiera di fornitura virtuosa ad un massimo di 188 km di distanza dalla sede produttiva della Ballarini con conseguente riduzione del 78% di km stradali percorsi rispetto al normale approvvigionamento delle materie prime necessarie per produrre una collezione con analoghe caratteristiche. La linea 188 non si distingue solo per la distanza chilometrica di approvvigionamento di tutte le materie prime ma anche per fondamentali fattori ecologici che sono documentati e garantiti dall'etichetta ambientale che accompagna ogni singolo prodotto.

Il concorso messo in atto da Ballarini in collaborazione con ANDID, che ha visto coinvolte 5000 scuole italiane, porterà all'uscita del libro Cucinando s'impara. Ballarini conferma così la propria attenzione verso le giovani generazioni mettendole al centro di un progetto non solo commerciale, ma anche etico, all'insegna di una sana alimentazione e del rispetto ambientale.

Iniziativa promossa da ANDID in 12 città italiane affinché un’alimentazione variata ed equilibrata – rispettosa dell’uomo e dell’ambiente – e di uno stile di vita attivo rappresentino una strategia vincente per il benessere, il buon umore e il piacere della buona tavola. ANDID interviene nelle piazze con tensostrutture in cui i dietisti dialogano con la popolazione proponendo valutazioni personalizzate dei parametri nutrizionali. Città interessate all’iniziativa: Roma, Milano, Padova, Ravenna, Reggio Calabria, Bari, Genova, Perugia, Napoli, Pisa, Torino.

Le collezioni Greenline e Cucinando s’impara vengono selezionate dalla Biennale dell’Architettura di Venezia per la mostra dedicata alla Casa sensoriale domotica allestita presso la prestigiosa sede dei Magazzini del sale. I prodotti vengono esposti nella convinzione di rendere il visitatore partecipe di fronte alla responsabilità etica nei confronti di quello che "produciamo": il rapporto col prima e col dopo del "bene" e con il ciclo di vita, di materia ed energia che lo stesso assorbe e consuma; ossia la dimensione ecologica. Guarda il video!

Le collezioni Greenline e Cucinando s’impara vengono selezionate dal Ministero dell'Ambiente per la sezione dedicata all’Italia del futuro di "Tradizione e innovazione, l'Italia in Cina", la mostra che ha aperto i battenti il 18 maggio alla presenza del vicesindaco di Shanghai, Yang Xiong e del Ministro per l'Ambiente Corrado Clini. In questo ambito di progettazione rientrano i lavori degli ingegneri, dei designer e di quelle aziende italiane che sviluppano prodotti atti a garantire il mantenimento del nostro stile di vita anche nei decenni a venire.

Consegnata la proposta per l’introduzione del “diritto ambientale” nella Dichiarazione Universale delle Nazioni Unite al primo consigliere Stefano Stefanile della Permanent Mission of Italy to the United Nations di New York. La proposta è stata redatta per l’associazione dal professor avvocato Giuseppe Franco Ferrari dell’Università Bocconi di Milano, che ne ha sviluppato i temi e puntualizzato come, a livello legale, si possa fare questo importante passo.

Finanziamento della Giornata della buona alimentazione (2 ottobre 2011) – Iniziativa promossa da ANDID in 12 città italiane affinché un’alimentazione variata ed equilibrata – rispettosa dell’uomo e dell’ambiente – e di uno stile di vita attivo rappresentino una strategia vincente per il benessere, il buon umore e il piacere della buona tavola. ANDID interviene nelle piazze con tensostrutture in cui i dietisti dialogano con la popolazione proponendo valutazioni personalizzate dei parametri nutrizionali. Città interessate all’iniziativa: Bari, Catania, Firenze, Genova, Milano, Modena, Napoli, Padova, Perugia, Roma, Torino, Udine.

Finanziamento del Primo Corso Italiano di alta formazione in dietistica sulla Sostenibilità Alimentare – con la Direzione Scientifica Università di Firenze e del Dipartimento di Sanità Pubblica. Il corso offre l’opportunità di sviluppare competenze finalizzate a valutare l’impatto delle dinamiche politiche, economiche e sociali sul sistema alimentare e dell’alimentazione sulla salute pubblica, l’ambiente e la giustizia sociale. Alla fine del corso i partecipanti acquisiscono gli elementi per condurre un’analisi critica sulle politiche alimentari pubbliche e private a supporto/ostacolo della sostenibilità alimentare, di impiegare queste conoscenze nel proprio contesto lavorativo, di dialogare efficacemente con gli attori della filiera alimentare.

In base al codice deontologico ANDID il Dietista deve interessarsi al benessere della popolazione collaborando con istituzioni, società scientifiche, industrie e istituti di ricerca per l'organizzazione e la promozione di progetti di studio e di interventi a carattere divulgativo e/o educativo. In occasione del Congresso Nazionale, nell'ambito del progetto di preparazione all'Expo 2015 è stata presentata in anteprima l'etichetta ambientale Ballarini (evento organizzato con il Patrocinio del Ministero della Salute).

La responsabilità etica che l'azienda si assume è racchiusa ed espressa da un'etichetta ambientale che accompagna gli eco-prodotti. L'azienda Ballarini dichiara e garantisce tutti i valori che questi prodotti esprimono e un processo produttivo completamente volto alla tutela dell'uomo e dell'ambiente.

Durante l'importante kermesse milanese Ballarini si impegna a promuovere l'eticità dei propri prodotti ecosostenibili all'interno dei più importanti spazi dedicati al green concept: La Fabbrica del Vapore (evento patrocinato dal Comune di Milano) e Sparkling! Ecologically correct.

Ballarini inizia il rapporto di collaborazione con Impatto Zero® il primo progetto italiano che concretizza il protocollo di Kyoto calcolando e compensando le emissioni di anidride carbonica (CO2) con la creazione di nuove foreste. Impatto Zero® rappresenta oggi il punto di riferimento internazionale nel settore dell'eco-cultura, è un modo tangibile per dimostrare che è possibile costruire un nuovo modello economico nel quale convivano profitti, rispetto per l'ambiente e attenzione per il sociale (progetto di Csr – Corporate Social Responsibility).

Appuntamento leader per il settore in Italia e tra i principali in Europa. La Ballarini in questa occasione è stata segnalata tra le prime 10 aziende per efficienza energetica: un premio per la green economy "made in Italy" che Ecomondo, con l'adesione del Presidente della Repubblica, hanno promosso con lo scopo di segnalare le imprese del nostro Paese che si distinguono per l'eccellenza del prodotto e la correttezza ambientale della sua realizzazione.

Il diritto ambientale – il diritto di vivere in un ambiente protetto e in una comunità che lo salvaguardi deve entrare nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo. Questo l'obiettivo di Rock Inside, organizzazione non-profit che il 5 settembre 2009 ha esordito al Teatro Bibiena di Mantova schierando due Nobel per la pace: Lech Walesa e Betty Williams. In occasione del Convegno la Ballarini interviene in qualità di relatore evidenziando l'impegno concreto dell'azienda in questa direzione.

Ballarini è attiva su tutto il territorio nazionale per promuovere la corretta alimentazione e l'eco-sostenibilità ambientale attraverso laboratori didattici.

Lancio del progetto di cultura alimentare per l’infanzia Cucinando s’impara volto a valorizzare i temi della corretta alimentazione e dell’eco-sostenibilità ambientale. Realizzato in collaborazione con ANDID (Associazione Nazionale Dietisti), l’unica associazione che dialoga con il Ministero della Sanità e autorizzata a rappresentare i dietisti italiani a livello europeo (EFAD). Il progetto “cucinando s’impara”, realizzato con il contributo scientifico di ANDID, rappresenta la volontà di Ballarini di affrontare i progetti con questa ampiezza, affidando le argomentazioni medico-scientifiche ad un ente qualificato in grado di indicare i temi, i modi e la forma corretta di divulgazione.

La tecnologia e la qualità Made in Italy di Ballarini giocano un ruolo fondamentale nella creazione di questa eco-collezione, soprattutto perché certificate.

Dalla ricerca Ballarini il dispositivo che aiuta in cucina offrendo qualità, sicurezza e risparmio energetico.

Ballarini rafforza i concetti racchiusi nella certificazione ambientale creando il proprio marchio "Ballarini per l'ambiente" a significare il diretto impegno verso la sostenibilità che vuole coinvolgere tutti gli stakeholder che interagiscono con l'azienda.

Certificazione ambientale UNI EN ISO 14001:2004 - costituisce per la Ballarini un impegno a contenere e migliorare nel tempo l'impatto dell'attività produttiva e dei prodotti sull'ambiente che la circonda (suolo, aria, acqua). L'ente che ha verificato e certificato la conformità della nostra attività alle norme sopraddette è il DNV, di origine norvegese fra i più prestigiosi e noti istituti internazionali.

Seleziona la tua posizione
Aggiunto al carrello Guarda il carrello pagamento